Catania: giovane studente militante di destra aggredito

Un giovane militante di destra è stato aggredito questa mattina a Catania davanti all’istituto De Felice. Il giovane svolgeva attività di volantinaggio e il risultato è stato uno zigomo rotto e trenta giorni di prognosi.

È questo il drammatico bilancio della vile aggressione di un giovane militante colpito da oltre 30 estremisti dei centri sociali. Il ragazzo svolgeva un volantinaggio sulle prossime attività di Assalto studentesco, sigla giovanile collegata allo spazio libero Cervantes, quando è stato aggredito da oltre trenta soggetti appartenenti a diverse sigle dell’estrema sinistra catanese e dei centri sociali.

“Quanto accaduto oggi, ad un giovane studente catanese, è inaccettabile– afferma Dario Moscato, “Responsabile Nazionale Organizzazione FI Giovani”-finire all’ospedale, con 30 giorni di diagnosi, è quantomeno surreale e ci riporta indietro nel tempo fino agli anni di piombo. Questo giovane militante, stava facendo un volantinaggio per la manifestazione che si svolgerà domattina in Piazza Roma a difesa del Tricolore. Noi saremo presenti, rispondendo così con i fatti a provocazioni “simil mafiose” che non ci fanno indietreggiare di un metro davanti ai nostri obiettivi, i nostri valori ed i nostri sogni”.

Solidarietà del Circolo Lega – Salvini Premier “Catania Identiaria” allo studente aggredito dai militanti di estrema sinistra. “Apprendiamo della vile aggressione di stamani ai danni di un giovane militante di Assalto studentesco, davanti l’Istituto De Felice, perpetrata da oltre trenta balordi di estrema sinistra per la maggior parte esterni all’istituto. Ci stupisce come questi appartenenti ai centri sociali di sinistra agiscano indisturbati in pieno giorno, chiaro segno di chi agisce impunito. Esprimiamo la nostra totale vicinanza alla vittima del triste episodio augurando una pronta guarigione, sicuri che ritornerà presto e con maggiore convinzione a difendere le proprie idee”.

“A Catania non c’è spazio per chi usa la violenza per sopperire alla mancanza di idee e l’incapacità di confrontarsi mascherandosi da paladino della democrazia. Sono anacronistici fuori tempo massimo. Per questo una nostra delegazione domani mattina sarà in piazza Roma con gli studenti identitari in solidarietà del ragazzo ferito”. Sono le dichiarazioni di Stefano Di Domenico, presidente del Circolo Lega – Salvini Premier ‘Catania Identiaria’

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi