Catania: padre e figlio in manette per minacce gravi

Sono accusati di minacce gravi padre e figlio di catania arrestati dagli agenti del commissariato borgo Ognina a Catania.  I fatti si sono verificati a seguito di un diverbio stradale con due giovani.

In particolare, le due vittime stavano percorrendo con la propria autovettura la circonvallazione di Catania quando un’altra auto si avvicinava ad alta velocità, mantenendo tra l’altro minimali margini di distanza, suonando il clacson e abbagliando ripetutamente.

I due ragazzi, infastiditi, da questo bruto comportamento, hanno invitato i due malfattori alla calma attraverso dei gesti, cosa che ha fatto infuriare i due strani soggetti inducendoli così a far arrestare la marcia dei due poveri malcapitati.

I due giovani, impauriti, si sono chiusi all’interno della propria auto e sono stati aggrediti verbalmente con insulti e minacce di morte. Data la loro reticenza a volersi confrontare con gli aggressori, padre e figlio si sono avventati contro l’auto colpendola con pugni sul parabrezza, sul cofano ed altre parti, piegando lo specchietto e rompendolo.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi