Augusta (Sr): il Noe sequestra una discarica in un’azienda agricola

I carabinieri del Noe di Catania hanno sequestrato una discarica abusiva in un’azienda agricola in ristrutturazione nelle campagne di Augusta, nel siracusano.

I carabinieri hanno denunciato il proprietario dell’area, il gestore della stessa e i componenti di una ditta di movimento terra per aver effettuato la demolizione di vecchi edifici trasportando e riversando tutti i materiali di risulta in un grosso scavo abusivo destinato ad essere ricoperto.

Dalla visione dall’alto con l’elicottero, i carabinieri si sono accorti che erano in corso i lavori di demolizione di una vecchia struttura estesa circa 400 metri quadrati, verosimilmente adibita a vecchi magazzini. I muri, i pavimenti, i tetti e le varie strutture, dopo essere state caricate su un camion, sono stati trasportati e riversati all’interno di un grosso scavo che era stato effettuato in precedenza in un’area sita poco distante all’interno della stessa azienda.

Immediato è stato l’intervento dei carabinieri del Noe che hanno bloccato in flagranza di reato le operazioni illecite in corso. Grande è stata la sorpresa dei carabinieri per l’ingente quantità di rifiuti speciali pericolosi e non di vario genere che erano stati già riversati all’interno della buca abusiva. Qui sono stati trovati resti dei vecchi magazzini costituiti da materiali da costruzione e demolizione, legno, ferro, plastica e vario materiale frantumato.

Trovati all’interno dello scavo e nei terreni circostanti anche numerosi frammenti di lastre in eternit che si presume provengano dalla copertura dei vecchi tetti.

L’area interessata dalle demolizioni e l’area interessata dallo scavo abusivo sono state quindi sequestrate e sono state anche sequestrate anche tutte le aree circostanti dove è stata rilevata la sospetta presenza di rifiuti edili affioranti o frammenti di lastre di cemento amianto. Chiaramente sequestrati, per interrompere l’azione delle attività illecite in atto, anche l’escavatore ed il camion utilizzati per le demolizioni ed i trasporti dei rifiuti.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi