Palermo: educazione alla salute al museo GAM

La galleria d’arte moderna di Palermo ha avviato un percorso che prevede una serie di iniziative dedicata al benessere, all’educazione alla salute e alla prevenzione, collegandolo alla conoscenza delle proprie collezioni. Tutto questo è l’arte della cura – sono sereno.

Il museo riconferma la sua vocazione di istituzione civica fortemente inclusiva, aperta alla città per sperimentare nuove forme di interazione e dialogo orientate a individuare nuove forme di cittadinanza e a supportare le complesse dinamiche urbane.

L’arte della cura – Seno Sereno, realizzato in collaborazione con l’Associazione Serena a Palermo Onlus e con il supporto dei Servizi Educativi di Civita Sicilia, si rivolge alle donne che per età anagrafica si trovano ad essere fuori dai programmi sanitari di screening mammografico e ai propri bambini o a quelli di cui si prendono cura.

Adulti e bambini partecipano insieme una visita tematica alla collezione permanente su Paesaggi e benessere. A seguire, i più piccoli assistono a una video-proiezione sui corretti stili di vita e prendono parte a un laboratorio didattico dal titolo L’alimentazione nell’Arte condotto da un operatore didattico di Civita Sicilia. Parallelamente, le mamme e le nonne potranno effettuare una visita senologica e un esame ecografico e potranno confrontarsi con i membri dell’Associazione Serena Palermo Onlus e con i medici senologi volontari.

“Guardando non solo al passato da valorizzare, ma al presente e all’oggi – afferma la Direttrice della GAM Antonella Purpura – il Museo pratica la sua missione ispirandosi a quanto viene sancito dal codice etico dell’ICOM che indica l’interazione con la comunità e la promozione del patrimonio museale come parte integrante della funzione educativa del museo.

Il primo incontro, della durata di due ore, si è svolto ieri e fino al prossimo giugno ne sono previsti altri tre: 11 aprile, 9 maggio e 13 giugno. A conclusione di ogni incontro, nella caffetteria del museo, sarà possibile effettuare una merenda con prodotti biologici e a km zero, che avrà un menù diverso per ciascun incontro.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi