Catania: danneggiamento aggravato, un arresto

Agenti del commissariato catanese di Borgo Ognina hanno arrestato un 29enne per danneggiamento aggravato e lesioni e minacce ai danni della sua giovane fidanzata.

La giovane è giunta al pronto soccorso dell’ospedale Cannizzaro in lacrime e in stato di agitazione, per essere medicata. La ragazza aveva subito un’aggressione giudicata guaribile in sette giorni. Gli agenti hanno attivato le procedure e un’immediata attività di indagine.

E’ emerso dunque che l’uomo, eccessivamente geloso, durante la relazione con la ragazza durata 11 mesi, ha più volte aggredito verbalmente e fisicamente la ragazza vietandole persino di frequentare gli amici e partecipare ad iniziative socio culturali.

Due giorni fa l’ultimo litigio. L’aggressore si è recato al parco Gioeni dove la ragazza si trovava insieme ad alcuni compagni e, dopo averla convinta ad allontanarsi dal gruppo, in un luogo appartato l’ha presa a schiaffi facendola cadere per terra e lanciandole il telefonino a distanza perché si era accorto che la vittima aveva intenzione di fotografarlo.

l’aggressore ha desistito dal suo intento perché giungeva lì nei pressi un passante che si era accorto di tutto. Ma la donna si è accorta che l’ex fidanzato le aveva tagliato uno pneumatico dell’auto.

Il giovane, con un coltello, ha continuato a minacciare la ragazza cercandola ovunque per rovinarle la vita. I poliziotti lo hanno rintracciato all’università dove tutti e due sono iscritti. Oltre alle aggressioni e alle minacce alla vittima, l’uomo ha anche minacciato il fratello della vittima che ha incontrato per caso.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi