Siracusa: spari contro la casa di un pregiudicato ai domiciliari, 2 arresti

Due giovani siracusani sono stati arrestati questa mattina dagli agenti della guardia di finanza. I due avevano esplosi dei colpi d’arma da fuoco in pieno giorno verso la casa di un pregiudicato ai domiciliari. I due malviventi viaggiavano a bordo di uno scooter.

L’operazione anticrimine è stata condotta insieme dalla polizia e dalle fiamme gialle aretusee. La scena viene immortalata dai sistemi di video sorveglianza collocati nelle vicinanze dell’abitazione. I giovani non hanno avuto remure a sparare in pieno giorno, in una pubblica via, con il volto scoperto, manifestando grande spregiudicatezza nel compimento dell’azione criminosa, mettendo in pericolo anche i passanti.

Il caso ha voluto che sul posto passasse un militare della guardia di finanza che ha visto tutto. È stata così avviata una capillare attività di indagine. Le fiamme gialle hanno setacciato il territorio, visionando i filmati delle telecamere di privati, esercizi commerciali e strutture alberghiere presenti in zona. Da uno dei video sono stati tratti i particolari che, tramite le successive attività di riscontro nelle strade di Borgata di Santa Lucia, hann consentito di identificare i due giovani pregiudicati, G.M. e A.G., 20 e 19 anni.

Il gesto intimidatorio è da ricondursi a vecchi rancori fra i giovani e la figlia del pregiudicato. Nella notte dell’11 agosto scorso, infatti, gli indagati erano rimasti coinvolti in una rissa dopo essere evasi, tra l’altro, dai domiciliari.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi