Catania: “la donna nell’arte, le arti per le donne”

Anche la soprintendenza di Catania aderisce alla giornata internazionale della donna organizzando cinque conferenze dal titolo “La donna nell’Arte. Le arti per le donne”.

Sarà un momento per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo. Le giornate dedicheranno un “pensiero” e un’attenzione particolare a tutte le donne.

Le conferenze saranno ospitate nel convitto Cutelli diretto dal rettore Stefano Raciti che ha messo a disposizione, per l’occasione, l’aula magna e a palazzo Bufali di Belpasso con la collaborazione della fondazione presieduta da Vito Sapienza. L’iniziativa è stata condivisa dall’assessorato regionale dei beni culturali.

Il primo appuntamento è per giorno 11 marzo dalle 09.30 con “Dall’arte del carretto all’arte del tombolo” a cura di Benedetto Caruso e Maria Teresa Di Blasi. Dopo i saluti di Stefano Raciti, rettore del convitto Cutelli; Rosalba Panvini, soprintendente dei beni culturali ed ambientali e Benedetto Caruso, dirigente responsabile dell’UOb4, seguiranno gli interventi di Maria Teresa Di Blasi, Nerina Chiarenza e delle merlettaie di Mirabella Imbaccari.

Il 12 marzo a palazzo Bufali “Un abbraccio di donne intorno all’Etna. Tra filantropia, collezionismo d’arte e mecenatismo. Per accogliere, mantenere ed educare” a partire dalle 16.00 a cura di Nicola Francesco Neri e Carmela Cappa. Dopo i saluti di rosalba Panvini, soprintendente dei beni culturali ed ambientali; Nicola Francesco Neri, dirigente responsabile dell’U.O. b3. Modererà i lavori Vito Sapienza, presidente della fondazione Bufali, mentre sono previsti gli interventi di: Carmelo Cappa, Maria Gabriella Leonardi, suor Miriam Valniago, Giusy Morabito e Viviana Apa Condorelli, Martina Ciresi, Adriana Scancanello e Mery Scalisi.

Il 13 marzo al convitto Cutelli a partire dalle 16.30 “Le donne della psicanalisi: la cura dell’anima al femminile”. Dopo i saluti di Stefano Raciti, rettore del convitto Cutelli; Rosalba Panvini, soprintendente dei beni culturali ed ambientali, introdurrà i lavori Antonella Di Maggio, presidente dell’associazione mogli medici italiani, mentre è previsto l’intervento di Anna Barbagallo, psicanalista, psicoterapeuta ed autrice.

Il 14 marzo al convitto Cutelli dalle 09.30 un ulteriore incontro che prevede l’intervento di Rosalba Panvini sul ruolo della donna nell’antichità.

Il 18 marzo alle 10.00 al convitto Cutelli dopo i saluti di Stefano Raciti, rettore del convitto e Rosalba Panvini, soprintendente dei beni culturali e ambientali interverranno: Laura Maniscalco su “le donne nella preistoria”; Fabrizio Nicoletti su “Gli ornamenti delle donne preistoriche siciliane”; Michela Ursino su “Veli, copricapi e fermagli: usi e costumi delle donne greche e romane.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi