Messina: forza la porta ed entra in una casa, arrestato

Carabinieri del nucleo radiomobile di Messina hanno arrestato un uomo che si era introdotto in un appartamento dopo aver forzato la porta, con l’obiettivo di effettuare un furto.

I carabinieri del nucleo radiomobile hanno arrestato il 20enne ghanese R.J, ritenuto responsabile di tentato furto in abitazione.

I fatti si sono verificati ieri sera intorno alle 21.00 quando al numero di emergenza 112 è arrivata una telefonata da parte del proprietario di un’abitazione che ha riferito che i vicini di casa gli avevano comunicato che proprio dal suo appartamento provenivano dei rumori strani e, poiché lui non era in casa, riteneva vi potesse essere in atto un tentativo di furto.

Sul posto è stata inviata una pattuglia del nucleo radiomobile e i carabinieri hanno sorpreso il ladro mentre si stava introducendo in casa, tenendo ancora in mano gli arnesi, un piede di porco ed un cacciavite, utilizzati per forzare la porta d’ingresso.

Il giovane ghanese, risultato poi richiedente protezione internazionale, è stato arrestato in flagranza di reato per tentato furto aggravato e questa mattina è comparso davanti al gip del tribunale di Messina che, dopo aver convalidato l’arresto, a conclusione del processo con rito direttissimo, lo ha condannato alla pena di un anno e sei mesi di reclusione e ad una multa di 400 euro.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi