Tortorici (Me): tentata rapina all’ufficio postale

Tentata rapina questa mattina all’ufficio postale di Tortorici, centro nebroideo in provincia di Messina.

Attimi di panico a Tortorici intorno alle 09.00 del mattino all’ufficio postale di via Algerina. Il camioncino portavalori aveva appena consegnato i soldi che sarebbero serviti al pagamento delle pensioni. Proprio in quel frangente tre persone con i volti coperti da passamontagna hanno tentato di entrare nel luogo dove erano conservate le casseforti forzando la porta esterna con il piede di porco.

Il peggio è stato scongiurato grazie al pronto intervento di una delle dipendenti dell’ufficio postale del centro nebroideo. La donna, infatti, essendosi accorta che i tre malviventi stavano entrando nei locali dove vengono custoditi i valori, è riuscita a chiudere la seconda porta di accesso trattenendola con tutte le sue forze. Nel frattempo i colleghi della donna hanno allertato i carabinieri della locale stazione che sono accorsi pochi minuti dopo sul posto. Intanto le urla della donna e il trambusto nel retro dell’ufficio postale, hanno spaventato i malviventi che sono scappati a bordo di un’utilitaria.

Nel giro di pochi minuti i carabinieri sono giunti sul posto, hanno bloccato le vie d’accesso all’ufficio postale, ma per un soffio non sono riusciti a sorprendere i malviventi che sono scappati a bordo dell’auto. I militari dell’Arma hanno iniziato a setacciare tutta la zona per cercare i malviventi e, nel frattempo, hanno raccolto le prime testimonianze, soprattutto per comprendere se i malviventi abbiano utilizzato o meno anche un’arma perché su questo ci sono voci discordanti al momento.

L’auto utilizzata dai tre per scappare e ritrovata poi dai carabinieri della stazione di Tortorici nelle campagne del territorio, invece, è risultata rubata.  Stamattina nell’ufficio postale c’erano anche tanti pensionati in attesa di riscuotere la pensione, ma fortunatamente i rapinatori non sono riusciti a raggiungere la zona di contatto con il pubblico.

Non è la prima volta che l’ufficio postale di via Algerina di Tortorici viene preso di mira dai rapinatori. Nel 2013 tre catanesi erano stati arrestati. Quella volta, però, il colpo fu messo a segno per un bottino di circa 160 mila euro e i tre vennero arrestati in una casa disabitata del centro storico dove si erano rifugiati. Questa volta i rapinatori non riuscirono a mettere le mani sul bottino, ma i tre malviventi di ieri sono riusciti a sfuggire alla cattura. Continuano intanto da parte dei carabinieri le ricerche dei tre malviventi su tutto il territorio.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi