Messina: the strange show, un viaggio attraverso il teatro tragicomico

Arriva al teatro dei 3 mestieri di Messina “Radici per restare: dr Jeckyll e Mr Hyde – the strange show” di e con Fabrizio Paladin. Lo spettacolo andrà in scena venerdì 8 e sabato 9 febbraio alle 21.00.

Dr Jekyll e Mr Hyde – The strange show ha vinto la seconda edizione del Premio Internazionale Calanchi, è stato selezionato al Roma Fringe Festival 2015 ed è stato oggetto della tesi di laurea all’Università Ca’ Foscari di Venezia “Polifonie del comico e del tragico nella riscrittura di Paladin” Tesi di: Lorenza Fornasiero, Relatore: Prof.ssa Ilaria Crotti. Paladin, ha anche ricevuto la nomination come miglior attore al Fringe Festival di Roma nel 2015.

Al pianoforte e nel ruolo dello strillone ci sarà Loris Sovernigo.

“Ho affrontato il lavoro di messincena dividendo il racconto in azioni drammatiche – dice il regista – ottenendo così un canovaccio alla maniera della commedia dell’arte. Seguendo il filo della mia immaginazione ho costruito le scene un po’ a tavolino, un po’ improvvisando. Si respira aria gotica. Ci sono violini, jazz, un frac, un cilindro e un omobrello, non molto di più in scena, a parte me ovviamente. I personaggi che interpreto sono tutti caratterizzati (per quanto riguarda posture, gestualità…) partendo dalla grande lezione attoriale della Commedia dell’Arte appunto. Ricollegandomi alla tradizione ho potuto avere la consapevolezza e soprattutto la sicurezza che questi fossero tutti credibili e leggibili (e distinguibili l’uno dall’altro) agli occhi del pubblico italiano che, anche se forse non lo sa, ha la Commedia dell’Arte che gli scorre nelle vene. Ovviamente lo spettacolo è tutt’altro che commedia: primo perché interpreto da solo tutti i personaggi; secondo perché non ci sono maschere e terzo perché i generi teatrali affrontati sono molteplici: si passa dal racconto epico al cabaret, dalla prosa al varietà, dal grottesco alla tragedia.

E’ teatro d’attore, linguaggio energico della recitazione, equilibrio sottile fra rigore formale e improvvisazione, sempre fedele a quella dose di imprevedibilità che lo rende umano e unico ad ogni replica. Lo spettacolo segue l’intreccio poliziesco-fantastico del racconto: l’indagine dell’avvocato Utterson, amico da sempre di Jekyll, su Mr Hyde e cerca di ricrearne divertendo la suggestiva tensione. Una chiave di lettura accorata e commossa, che giustifica tutta la comicità precedente, chiude The Strange Show.

“Vorrei solo farvi capire che in me s’è creata una frattura così netta fra bene e male non perché ricercassi il vizio, io ricercavo la virtù, … lo so che è strano ma è così… Tutti siamo fatti di bene e male no? Ecco….. “ (H. Jekyll)

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi