Tortorici (Me): la processione dell’alloro per San Sebastiano

Una tradizione che si rinnova anno dopo anno. Gli stessi riti, sempre uguali e tuttavia sempre diversi, ugualmente affascinanti. Sono queste le tradizioni dela festa di San Sebastiano a Tortorici, centro nebroideo nel messinese. Dopo la suggestiva fiaccolata (a bula) di ieri sera (nella foto di Roberta Bivacqua), questa mattina sono state centinaia le piante di alloro che hanno sfilato lungo le vie del centro.

Al termine della messa delle 11.00 celebrata nella centrale chiesa di San Nicolò e la benedizione delle piante da parte del simulacro di Sant’Antonio Abate, è iniziata la processione degli alberi di alloro. Centinaia i portatori di alloro, divisi per borgate, accompagnati dal suono di fisarmoniche, zampogne,

Gli alberi di alloro sono partiti in processione ordinata da via Filangeri per raggiungere piazza Duomo, passando da via Roma. Una volta in piazza duomo gli alberi sono stati benedetti dal sacerdote e saranno ora riposti lungo le cancellate delle chiese, le ringhiere delle strade e in alcuni balconi e lì rimarranno per tutta la festa. La sfilata dell’alloro commemora il martirio di San Sebastiano che fu proprio legato ad un albero di alloro durante il secondo martirio.

Oggi, in occasione della sfilata du “Ddauru” l’associazione I nudi ha organizzato una degustazione di “favi ngriddu”, antico piatto tipico della cultura contadina dei Nebrodi.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi