Messina: furto aggravato in un supermercato, arrestata famiglia catanese

Una famiglia di ladri catanesi è stata arrestata dai carabinieri del nucleo radiomobile di Messina. Si tratta di un uomo di 40 anni, della moglie di 38 anni e del loro figlio 17enne, ritenuti responsabili di furto aggravato nei confronti di un supermercato della zona Sud di Messina.

La coppia e il minore, portando con sé anche altri due figli minori di 4 anni, ieri mattina hanno rubato da un supermercato di Pistunina generi alimentari e dolciumi per un valore di oltre 200 euro, nascondendoli in due borse premaman per neonati.

Gli euro, nascosti in due borse premaman per neonati. Gli esercenti hanno notato dei movimenti sospetti e hanno richiesto l’intervento dei militari dell’Arma. I carabinieri hanno bloccato la famiglia nel parcheggio del supermercato mentre, a bordo di un’auto presa a noleggio, stava per allontanarsi dal luogo e hanno perquisito l’auto trovando nascosti, al suo interno, gli effetti dei figli piccoli, i generi alimentari rubati poco prima dal supermercato. Tutto il maltolto è stato restituito al proprietario.

I militari dell’Arma hanno raccolto le testimonianze ed esaminando le immagini delle telecamere di sicurezza e hanno raccoto ulteriori indizi in merito alla responsabilità dei tre anche per altri due furti commessi il 24 e il 27 novembre scorsi. Il primo in un supermercato e l’altro in un negozio poco distante, del medesimo proprietario. In questi due furti erano stati rubati liquori e generi alimentari per circa 200 euro.

Al termine degli accertamenti i due coniugi sono stati sottoposti agli arresti domiciliari e, questa mattina, sono comparsi davanti al giudice di Messina per l’udienza di convalida dell’arresto, all’esito della quale l’arresto è stato convalidato. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari, mentre la moglie ha l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre il figlio minore è stato condotto nel centro di prima accoglienza di Messina dove resterà a disposizione dell’Autorità giudiziaria minorile.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi