Riposto (Ct): vessava i genitori per ottenere il denaro per comprare la droga

 

Continuava a vessare i genitori per avere il denaro che gli serviva per acquistare la droga. I carabinieri hanno arrestato un pregiudicato di 29 anni per estorsione e maltrattamenti in famiglia.

Da circa 10 anni il giovane disoccupato di Riposto, finito nella spirale della dipendenza da sostanze stupefacenti, pretendeva che i genitori, peraltro il padre titolare dela sola pensione sociale e la madre una casalinga occupata saltuariamente come collaboratrice domestica, gli garantissero il denaro utile all’acquisto della droga.

La scorsa notte, dopo che per ben due volte aveva ottenuto del denaro, ha chiesto altri soldi. Ovviamente i genitori del giovane hanno rifiutato. Un rifiuto che ha scatenato nel figlio un reazione impetuosa sfociata in ingiurie seguite da minacce di morte.

La madre, mentre il marito litigava con il figlio ha chiesto aiuto al 112 consentendo l’intervento sul posto di una pattuglia del nucleo radiomobile di Giarre. I carabinieri hanno potuto constatare come, anche di fronte a loro, il giovane continuava ad insultare i genitori e verso i militari diceva: “è meglio che mi arrestiate perché allora sarete costretti a tornare”.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania piazza Lanza dove resterà a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi