Modica (Rg): mediatore culturale violenta richiedente asilo, arrestato

Era in servizio presso un istituto di istruzione di Modica, centro in provincia di Ragusa. Abusando del suo ruolo di mediatore culturale ha violentato una richiedente asilo, studentessa. Lo hanno scoperto gli agenti della polizia di Stato che hanno arrestato il responsabile.

A segnalare l’increscioso avvenimento era stato un dirigente scolastico di un istituto di Modica. Quest’ultimo aveva riferito agli investigatori di aver saputo dala madre di una giovane alunna di 14 anni che la propria figlia, durante le ore di lezione, mentre si trovava in un’aula dedicata ad altra attività e in un momento di assenza degli insegnanti e di altre allieve, veniva paleggiata al seno da un collaboratore scolastico.

Da qui è iniziata una discreta e attenta indagine da parte degli agenti del commissariato di Modica per accertare l’esatta dinamica della vicenda e raccogliere i necessari elementi di responsabilità del collaboratore scolastico. È emerso che l’uomo, ultrasessantenne, già in passato aveva assunto atteggiamenti particolari ed equivoci nei confronti di più alunne, culminati nel grave episodio denunciato dalla madre della vittima.

Dopo aver raccolto gli elementi necessari, gli agenti hanno arrestato l’uomo, su disposizione del Gip, che è stato condotto ai domiciliari per violenza sessuale aggravata dall’abuso dell’autorità.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi