Catania: estorsione, un arresto

Estorsione con l’aggravante del metodo mafioso e finalità mafiosa. Sono questi i reati di cui è accusato Alessandro Verdone, 35 anni, arrestato dai carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo del comando provinciale di Catania.

Le indagini dei militari dell’Arma sono state avviate a seguito delle dichiarazioni fornite da Davide Seminara, collaboratore di giustizia, già esponente di spicco del gruppo criminale capeggiato dai fratelli Nizza, affiliato al clan che rivelava la sottoposizione ad estorsioni dell’amministratore unico dell’azienda di trasporti Trade srl, costretto sino al 2010 a pagare mensilmente la somma di cinquecento euro.

Le dichiarazioni del collaboratore e della parte offesa che, a fronte delle specifiche contestazioni mosse dai carabinieri, forniva precisi riscontri alle dichiarazioni accusatorie, ulteriormente confermate da una scrupolosa attività investigativa degli uomini del comando provinciale etneo, hanno consentito l’emissione dell’ordinanza eseguita questa mattina dai carabinieri.

Verdone, dopo le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Bicocca dove resterà a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi