Tutto quello che non sai sulle crociere

Le vacanze sono finite quasi per tutti ed è giunto il momento di tornare alla vita di tutti i giorni. Tornando a lavoro siamo sicuri che ci sarà il tempo di parlare di come sono andate le vacanze. Se sentirete parlare di crociere da sogno non vi meravigliate, è tutto vero. Non a caso sempre più persone decidono di trascorrere le vacanze su una nave da crociera. Questo, se non lo avete ancora fatto, vi farà venire voglia di andare in crociera il prima possibile. Per fortuna il web ci viene in soccorso permettendoci di reperire tutte le informazioni necessarie, comprese le partenze dal porto di Palermo, visitando semplicemente siti specializzati come Crociere Lines.

Vivere su una nave da crociera

Come rivela uno studio del quotidiano britannico Daily Telegraph vivere a Londra costa in media, considerando trasporti, cibo e affitto della casa, circa 111€ al giorno, mentre fare il giro del mondo in crociera in un anno costa soltanto 100€. Certo, si tratta di un tipo di esperienza che soltanto chi ha molto tempo a disposizione può fare, ma è comunque qualcosa da prendere in considerazione per chi è più avanti con l’età. Ed in effetti situazioni del genere non mancano, soprattutto da parte di persone del nord Europa che decidono di trascorrere buona parte dell’anno in crociera. Un’esperienza del genere, ad esempio, l’ha fatta una signora, Beatrice Muller, una crocierista che ha deciso di rimanere a bordo della Queen Elizabeth II per ben 8 anni, anno in cui la nave da crociera non è stata smantellata.

Le cure mediche

Le navi da crociera anche dal punto di vista sanitario sono ben preparate essendo comunque un luogo in cui si concentrano migliaia di persone. Ci sono ovviamente delle valutazioni da fare in quanto tutti gli interventi dello staff medico sono a pagamento ed allo stesso tempo se è necessario un trasferimento sulla terra ferma il trasporto tramite guardia costiera o elicottero si paga profumatamente. Dunque se non si è in buone condizioni fisiche meglio rimandare. Resta una scelta quasi obbligata quella di sottoscrivere una polizza sanitaria per ogni evenienza.

Attacchi dei pirati

Negli ultimi anni sempre più spesso si è sentito parlare di attacchi dei pirati a mercantili o addirittura a navi da crociera. E’ ovvio che queste ultime siano prese di mira per un potenziale bottino niente male ma l’equipaggio e gli ufficiali sono ben preparati a questa evenienza.

Gli attacchi vengono respinti attraverso l’utilizzo di agenti privati o con cannoni ad acqua e sonori. C’è da specificare che questi tipi di attacchi avvengono in determinate zone del mondo e non certo nel Mediterraneo o nel Nord Europa.

La crociera è, dunque, una soluzione di viaggio diversa dal solito che fa vivere esperienze diverse e che permette di visitare più città e nazioni nel giro di pochi giorni. Se poi consideriamo che il prezzo, soprattutto in bassa stagione è molto abbordabile un pensierino si può anche fare.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi