Mineo (Ct): piantagione di droga scoperta dai “cacciatori”, zio e nipote in manette

Nell’ovile nascondevano 7 Kg di marijuana già pronta ad essere immessa sul mercato. I carabinieri dello squadrone I cacciatori, hanno fatto la scoperta in un territorio di Mineo, nel catanese. In manette zio e nipote.

Le manette sono scattate ai polsi di un uomo di 43 anni e del nipote di 17 anni, entrambi del posto, perché ritenuto responsabili di coltivazione illecita e detenzione finalizzata allo spaccio di droga.

Ieri serea, durante una delle numerose battute eseguite nelle zone rurali della provincia etnea, i militari hanno sorpreso zio e nipote intenti ad irrigare un fondo agricolo in contrada Nicchiara, agro di Mineo, coltivato a canapa indiana, composto da circa 60 piante di droga.

Nel corso di un’ulteriore ispezione dei luoghi, i carabinieri, in un casolare con annesso ovile, hanno trovato circa 7 Kg della stessa sostanza, già essiccata e pronta per essere dosata e posta in commercio. La droga è stata sequestrata mentre gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati associati rispettivamente nel carcere di Caltagirone e al centro di prima accoglienza per minorenni di Catania.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi