Lampedusa (Ag): nasce il festival per valorizzare l’isola

Nell’isola più a sud d’Europa, porta del Mediterraneo, Lampedusa, nasce il “festival di Lampedusa. L’obiettivo è quello di valorizzare la bellezza di un luogo magico e del suo popolo.

Sarà una grande festa annuale per raccontare al mondo intero l’importanza di rispettare e supportare i diritti umani, l’ambiente, l’arte e la cultura. Per farlo ci sarà un incontro tra cinema, musica, teatro e cibo.

Il progetto è nato da un’iniziativa dell’Hub turistico Lampedusa, progetto nato per garantire un’offerta turistica adeguata a promuovere il territorio dell’isola; Nuovo service, impresa locale specializzata nella gestione di servizi audiovisivi; Ondemotive productions ltd, società di produzione cinematografica e teatrale, con sede a Londra, che da anni organizza eventi culturali in giro per il mondo.

Il progetto si avvale anche della direzione artistica di Luca Vullo, artista poliedrico riconosciuto nel panorama internazionale per le diverse attività svolte in campo artistico e culturale. L’evento si svolgerà il 16 settembre in piazza Castello a partire dalle 19.00.

Ospiti musicali della serata saranno: Shakalab, Emotion waves di Luca Vullo & Jah Sazzah, Mary Di Malta trio con Andrea Marino e Mario Mutolo, Antoine Michel, Giordano Gambogi, Alessio Greco e Luca Casanovi.

In programma anche diversi stand dove ristoratori, locali e non, proporranno degustazioni di piatti tipici dell’area mediterranea e di bevande. Una vera sagra internazionale dello street food che coinvolge persone e tradizioni di tutto il bacino del Mediterraneo.

Saranno protagonisti dell’evento artisti isolani, nazionali ed internazionali, le cui performance musicali, teatrali e cinematografiche riflettono lo spirito fondante del Festival, il rispetto e il supporto dei diritti umani, dell’ambiente, dell’arte e della cultura.

La prima edizione del festival sarà contraddistinta anche dalla proiezione di due documentari “Cca semu” a cura di Luca Vullo e “Lampedusa turtle group” a cura di Salvatore Tuccio. Alla proiezione dei documentari seguirà la presentazione del concorso cinematografico che si terrà nella seconda edizione del festival di Lampedusa. L’obiettivo è di presentare film che rimarchino i valori fondanti del festival: convivenza, tolleranza e civiltà.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi