Barcellona Pozzo di Gotto (Me): fucile a canne mozza nel loro terreno, padre e figlio nei guai

Un uomo e suo figlio, entrambi pastori, sono stati arrestati dai carabinieri dell’aliquota radiomobile di Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese. Nel corso di un controllo con l’ausilio delo squadrone eliportato cacciatori, i due sono stati colti in flagranza di reato per furto di energia elettrica e per possesso di armi e munizioni.

Al termine della perquisizione nell’ovile i militari hanno riscontrato un allaccio abusivo direttamente sul contatore comunale per l’illuminazione pubblica, al fine di garantirsi la fornitura elettrica all’interno del proprio ovile.

Nello stesso servizio i carabinieri hanno trovato, in un barattolo in metallo, abilmente nascosto, con 10 munizioni calibro 9×21, 26 munizioni calibro 22, 33 cartucce da fucile calibro 12, un passamontagna e materiale per la pulizia delle armi.

Inoltre, sempre nello stesso terreno, ma in un punto differente, è stato trovato e sequestrato u fucile a canne mozze con matricola abrasa calibro 12.

L’arma e le munizioni saranno trasmessi al Ris di Messina per gli opportuni accertamenti balistici. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati rimessi in libertà dal sostituto procuratore di turno, Rita Barbieri.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi