Palermo: Giacomo Amato, architetto barocco

Domani sera alle 21.00 si terrà l’iniziativa di BCSicilia “Giacomo Amato, architetto barocco a Palermo”. Appuntamento in piazza Kalsa a Palermo.

La manifestazione è promossa dalla cooperativa Dedalus, i labirinti dell’arte e BCsicilia per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali con il patrocinio dell’assessorato regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana.

Giacomo Amato è uno dei maggiori interpreti del barocco siciliano. Appartenente all’ordine dei Crociferi, si formò giovanissimo a Roma con Carlo Rainaldi e al suo ritorno a Palermo realizzò una serie di opere di notevole interesse. Tra queste, nel quartiere della Kalsa: la chiesa di Santa Maria della Pietà (1678), la chiesa di Santa Teresa (1686) e la chiesa di San Mattia con l’annessa casa dei ministri degli infermi (1686). Il percorso dal quartiere della Kalsa, luogo in cui sono condensate le maggiori opere del maestro, proseguirà poi verso la casa dei padri Crociferi in via Maqueda dove Amato visse, operò in qualità di architetto, realizzando agli inizi del ‘700 il monumentale scalone di accesso (Per la prima volta aperto al pubblico), e dove trovò ultimo riposo, all’ interno della chiesa di Santa Ninfa.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi