Lipari (Me): rapinano il MPS, arrestati i 3 malviventi

Tre persone sono state arrestate a Lipari, nel messinese, alle Eolie, per aver messo a segno una rapina ai danni del Monte dei Paschi di Siena che ha fruttato loro circa 23 mila euro.

I fatti si sono verificati nel primo pomeriggio di ieri, 16 agosto, sull’isola delle Eolie. Tre uomini, armati di pistola e con il volto parzialmente nascosto da un berretto, erano entrati nella filiale del Monte dei Paschi di Siena in corso Vittorio Emanuele. Prima si sono finti clienti in attesa e poi hanno preso di mira la cassa costringendo la dipendente a consegnare loro il contenuto, pari a 16 mila euro e poi sono entrati nella sala dedicata ai versamenti in contanti dove hanno costretto un cliente a consegnare loro 7 mila euro in contanti.

I tre, con il bottino di 23 mila euro, si sono dati a precipitosa fuga, facendo perdere le loro tracce tra la folla cittadina della principale isola Eoliana. Immediato l’allarme e l’intervento dei carabinieri della locale stazione. Sono stati così predisposti posti di controllo e di bollo su tutte le strade di uscita dal centro abitato, sottopnendo a serrati controlli sia il terminal degli aliscafi che i principali centri di aggregazione dell’isola, nonché il tratto costiero mediante l’impiego di motovedetta.

I tre uomini sono stati identificati in località Canneto di Lipari. Il loro aspetto corrispondeva alle caratteristiche descritte dai testimoni della rapina. Dopo un inseguimento a piedi sono stati arrestati Salvatore Galati, 31enne di Caltagirone e Francesco Nicotra, 26enne originario di Caltagirone. Il terzo complice è stato catturato in serata. Si tratta di Giuseppe Aiello, 56enne di Catania con precedenti specifici. L’uomo nel frattempo si era tagliato la barba e ha fornito un documento con diverse generalità. I suoi tratti somatici però corrispondevano alla descrizione. Nel corso di una perquiszione i carabinieri hanno trovato e recuperato una seconda pistola priva di tappo rosso, utilizzata durante la rapina.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi