Milo (Ct): presentato il premio nazionale teatrale Angelo Musco

È stato presentato questa mattina alla stampa al museo virtuale di piazza Municipio di Milo, nel catanese, il XII premio nazionale teatrale e letterario “Angelo Musco” diretto artisticamente da Mimì Scalia organizzato dal comune di Milo e dall’associazione Filocomica Sant’Andrea con il patrocinio della Fita Sicilia e della regione siciliana.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Alfio Cosentino, sindaco; Francesca Strano, assessore alla cultura; Mimì Scalia, direttrice artistica del premio Angelo Musco; Luciano Patanè, membro della giuria e Giuseppe Di Pietro della Filocomica Sant’Andrea.

Soddisfazione per l’organizzazione della manifestazione è stata espressa da sindaco e assessore alla cultura anche per la presenza dell’associazione culturale milese Filocomica Sant’Andrea che l’affianca proficuamente. È stata anche ringraziata Fita Sicilia e la Regione per il patrocinio ad un premio la cui risonanza nazionale cresce di anno in anno.

“Un premio – ha aggiunto Mimì Scalia – che da 12 anni onora la memoria di Angelo Musco, considerato dalla critica e dal pubblico, uno dei più grandi attori comici siciliani.

“Un Premio – hanno concluso Luciano Patanè e Giuseppe Di Pietro – importantissimo per il nostro territorio e al quale partecipiamo con entusiasmo e orgoglio tanto più che una delle compagnie finaliste, come indicato nel regolamento del premio, viene selezionata dalla rosa delle compagnie di animano la nostra stagione teatrale invernale a Milo”.

Alla conferenza erano presenti diversi artisti, registi e attori delle compagnie finaliste. Tra questi, complimentandosi con l’organizzazione del Premio, sono intervenuti rappresentanti delle compagnie: “Le Tre Fontane di Presa” di Piedimonte Etneo, “Il Belvedere” di Catania, “Capuana” di Catania e “Imprevisti e Probabilità” di Formia.

Gli spettacoli, sei come le compagnie in competizione per il XII Premio Nazionale Teatrale e Letterario “Angelo Musco”, saranno ospitati nello splendido “Anfiteatro Comunale Lucio Dalla” di Milo. Di seguito il calendario degli spettacoli:

–       “Amici di S. Giovanni Evangelista” di Acireale, con la commedia in tre atti “San Giovanni decollato” di Nino Martoglio, regia di Saro Russo (23/07/2018 ore 21), scritta nel 1908, è un classico dei primi del ‘900, un caposaldo della letteratura teatrale siciliana;

–       “Le Tre Fontane di Presa” di Piedimonte Etneo, con la commedia in tre atti “Ditegli sempre di sì” di Eduardo De Filippo, regia di Giovanni Proietto (24/07/2018, ore 21), l’autore, come nel suo stile, mostra il teatro del mondo, vi partecipa, se ne distacca e ne rovescia la visione;

–       “Stabile dei Nomadi”, Leonforte, con la commedia in due atti, “Rumors” di Neil Simon, regia di Sabrina La Ferrara (25/07/2018, ore 21), protagonista attualissima la nevrosi della vita moderna narrata con farsesca comicità;

–       “Il Belvedere” di Catania, con la commedia in tre atti, “La buonanima di mia suocera” di Giambattista Spampinato, regia di Antonio Liotta (26/07/2018, ore 21), affronta con un taglio originale il problema universale della convivenza tra le diverse generazioni;

–       “Capuana” di Catania, con la commedia in due atti, “Gli allegri Chirurghi” di Ray Cooney, regia di Antonella Saeli (01/08/2018, ore 21), una farsa brillante che scivola tra equivoci e situazioni paradossali;

–       “Imprevisti e Probabilità” di Formia (LT), con la commedia in tre atti, “Filumena Marturano” di Eduardo De Filippo, regia di Raffaele Furno (02/08/2018, ore 21), lo spettacolo, pur mantenendo integro il testo, lavora su un piano visivo-fisico più metaforico e contemporaneo per approfondire gli aspetti dei rapporti di potere tra i protagonisti, entrambi imbrigliati in gabbie culturali e sociali;

–       “Teatro Due”, Castellana Grotte (BA), con la commedia in due atti, “Ferdinando” di Annibale Ruccello, regia di Mario Lasorella (03/08/2018, ore 21), opera sorretta da una profonda analisi antropologica e storica del popolo napoletano che presenta, nel finale, elementi noir.

La cerimonia conclusiva di premiazione che si terrà all’Anfiteatro Comunale Lucio Dalla di Milo, alle ore 21, sabato 4 agosto, sarà condotta dal giornalista Salvo La Rosa e che vedrà, tra gli altri, la presenza, in qualità di ospite d’onore dell’acclamato attore, cabarettista e imitatore italiano Manlio Dovì. Momenti di spettacolo con il gruppo etnicofolk i “Dioscuri”, formato da Giovanni Lo Brutto, Eduardo Cicala, Giovanni Gallo, Franco Sodano (collaborano i musicisti Peppe – Ballacchino, Lillo Guarraci, Mauro Southern Patti) che presenteranno un vasto repertorio di brani e musica etnica siciliana.

La giuria del premio, presieduta dall’avvocato Vincenzo Zappulla, altresì presidente dell’istituto Storia dello Spettacolo Siciliano è formata: da Sarah Zappulla Muscarà (docente Letteratura Italiana, Letteratura Teatrale italiana, Storia del Cinema), da Turi Giordano (attore e regista), da Agostino Zumbo (attore e regista), da Fabio Costanzo (attore); dall’avvocato Gianfranco Barbagallo (specialista in Diritto dell’Arte e Legislazione dello Spettacolo, consigliere regionale FITA Sicilia) e da Luciano Patanè (in rappresentanza del Comune di Milo).

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi