Sicilia: 2 mln in più per le scuole. I sindacati chiedono l’aumento degli insegnanti di sostegno

Sono stati aumentati di 2 milioni di euro le spese per il funzionamento degli istituti scolastici statali siciliani a decorrere dall’anno 2018-2019, per tutte quelle forme amministrative e gestionale in linea con le scuole.

Somme che permetteranno anche di organizzare al meglio il percorso  didattico offerto agli alunni e di fronteggiare i costi dei singoli istituti a carattere scientifico e professionale e garantire nel contesto il funzionamenti dei laboratori.

Le organizzazioni sindacali Flc Cgil Sicilia, Cisl Scuola Sicilia e Uil Scuola Sicilia, hanno chiesto al presidente della quinta commissione all’Ars, Luca Sammartino, di essere ascoltati per sottoporre la questione della definizione degli organici della scuola e più precisamente dell’organico di sostegno in Sicilia.

“Il Miur – hanno spiegato nella richiesta Graziamaria Pistorino, Francesca Bellia e Claudio Parasporo – ha deciso di non aumentare i posti in organico di diritto nonostante il numero degli alunni diversamente abili sia aumentato di 724 unità. Una scelta che danneggia fortemente gli studenti e i docenti siciliani.

A tal proposito l’assessore Lagalla ha fatto presente che si sta operando con attenzione e condivisione di intenti, accogliendo le istanze dei dirigenti scolastici con l’obiettivo di adeguare il percorso formativo nel migliore di modi

Antonio David

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi