Catania: armi e droga a Librino

Agenti delle volanti della questura di Catania insieme ai colleghi dell’unità cinofila hanno setacciato il palazzo di Cemento, simbolo del popoloso quartiere di Librino che continua ad essere una fiorente piazza di spaccio.

Nel pomeriggio di ieri i cani Vite e Maui, in viale San Teodoro, proprio di fronte al palazzo di cemento, all’interno di un tombino, hanno fiutato con insistenza la presenza di droga. Sollevato il coperchio, gli agenti hanno trovato 128 involucri contenenti marijuana quantificata in 200 grammi, 78 involucri con 30 grammi di cocaina e altri due involucri con la stessa sostanza, ancora in pietra, di 6 grammi.

In tarda serata, a seguito di perquisizione domiciliare svolta nell’abitazione del catanese Giuseppe Schillaci, 21 anni, in viale Moncada, in un sottoscala condominiale di cui l’uomo si era appropriato, gli agenti hanno rinvenuto una doppietta calibro 12 con canne mozzate e calcio modificato e un revolver calibo 40 Smith e Wesson, con relative munizioni.

L’uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di Catania piazza Lanza di Catania. nel corso dei posti di blocco effettuati nella zona per tutto il pomeriggio e fino a sera sono state identificate più di 100 persone, controllati 80 veicoli, elevati 28 verbali e sequestrati 3 veicoli, nonché ritirate 2 carte di circolazione.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi