Modica (Rg): aveva preso di mira l’auto di un professionista, denunciato

Più volte aveva preso di mira l’auto di un professionista di Modica. Oggi gli agenti della polizia lo hanno individuato e denunciato.

Il primo danneggiamento risale allo scorso marzo quando ignoti avevano rovinato con un oggetto acuminato parte della carrozzeria dell’auto del professionista.

Nella denuncia la vittima ha richiamato altri episodi subiti: 2 atti vandalici nel 2017 e un altro a febbraio del 2018 per i quali il denunciante riteneva potessero essere legati a vicende connesse alla sua attività professionale.

Dai filmati acquisiti dalla polizia si vedeva un soggetto, poi riconosciuto dalla vittima, che si avvicinava più volte all’auto e la rigava con un oggetto acuminato. L’autore dei danneggiamenti, connotato da “serialità” nell’azione, seguiva la vittima cercando il momento più opportuno per colpire.

L’ultimo episodio risale allo scorso 17 maggio quando la vittima ha denunciato l’ennesimo episodio di danneggiamento sulla propria auto. Dai filmati nuovi acquisiti dagli agenti è stato nuovamente riconosciuto il colpevole che è stato denunciato.

Il movente sarebbe da ricercare nel contenzioso per la vendita di un immobile in cui il danneggiato in realtà non è direttamente coinvolto, ma lo è per ragioni attinenti alla sua professione.

Il rancore accumulato nel corso degli anni sarebbe poi esploso in atti persecutori ovvero in episodi di pedinamenti e di parecchi danneggiamenti eseguiti dal medesimo sull’ autovettura in uso alla vittima e, in una occasione, anche sul veicolo della sua ex compagna, controparte nella vendita dell’immobile.

L’uomo è stato denunciato per danneggiamento aggravato. Davanti all’evidenza non ha potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi