Caltagirone (Ct): blitz antidroga, 16 arresti

Sedici persone sono state arrestate (10 ai domiciliari e 6 in carcere) questa mattina nel corso di un blitz antidroga condotto dai carabinieri del comando provinciale di Catania a Caltagirone. Il gip del tribunale ha disposto le misure cautelari per i 16 indagati che dovranno rispondere, in concorso, di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti e di una serie di furti aggravati ai danni di attività commerciali e abitazioni.

Le indagini, coordinate dalla procura calatina erano state avviate a seguito di una forte recrudescenza di fenomeni delittuosi particolarmente efferati e hanno consentito di ricostruire l’organigramma del sodalizio malavitoso, di individuarne i capi e i gregari.

Gli investigatori hanno documentato l’ingente volume di affari illegali della consorteria criminale, il sistema di gestione dell’attività di spaccio di cocaina e marijuana, nonché diversi furti messi a segno dal gruppo.

Gli indagati sono residenti tra Grammichele, Caltagirone, Vizzini e Milano. Gli arresti di oggi prendono il via dall’indagine Dalton condotta tra settebre del 2015 e maggio 2016, periodo in cui nella “città esagonale” si era registrata una forte recrudescenza di fenomeni delittuosi particolarmente efferati.

I carabinieri sono riusciti ad individuare i responsabili di un tentato furto ad un bar di Caltagirone e a risalire agli autori di un furto in abitazione e di un tentato furto di una colonnina self service di un distributore di carburante di Grammichele.

Diverse le ipotesi contestate di detenzione e spaccio di marijuana, hashish e cocaina nei comuni di Grammichele, Vizzini, Palagonia e Caltagirone, attraverso cui è stato possibile definire la struttura e i ruoli dei membri nell’ambito del gruppo malavitoso.

Quattri degli arrestati sono anche ritenuti responsabili di ricettazione e rapina ai danni di un anziani nell’agro di Licodia Eubea, mentre un altro è stato arrestato per furto aggravato di materiale edile a Grammichele in un’abitazione privata. Altre cinque persone sono state fermate perché intente a pianificare un omicidio nel comune di Grammichele per frizioni legate alla gestione delle attività di spaccio.

Un ulteriore provvedimento restrittivo ha riguardato tre soggetti per una rapina pluriaggravata ai danni di una coppia di anziani coniugi di Grammichele.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi