Palermo: addetto pasti ospedale aggredito

È stato aggredito fortemente da una paziente dell’ospedale palermitano Cervello un addetto alla distribuzione dei pasti che ha riportato la rottura di un timpano.

Nel reparto di osservazione si trovavano 28 pazienti su 16 posti disponibili. Ben 12 erano sulle barelle. Una situazione di sovraffollamento resa ancora più difficile dalla presenza di intere famiglie che assistono i ricoverati in media 5 persone ogni malato.

Al suo arrivo per la distribuzione dei pasti l’operatore, ieri sera, ha invitato i parenti ad uscire dal reparto. Un invito che non è stato nemmeno ascoltato e che l’uomo ha rinnovato quando un parente di un ricoverato lo ha apostrofato dicendogli “tu hai già parlato troppo” e l’ha colpito causandogli la rottura del timpano.

Ad intervenire sulla vicenda è il segretario provinciale Fials-Confsal, Vincenzo Munafò. “Chiediamo – dice Munafò – che i protagonisti di questi atti vandalici contro il personale debbano essere assicurati alla giustizia in flagranza di reato e per interruzione del pubblico servizio, con immediato arresto”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi