Serie B: Poker Palermo con super-Coronado. Carpi al tappeto

Palermo – Carpi 4-0 – Coronado e Palermo decollano. Carpi bocciato

Il Palermo dall’organico incerottato ed in emergenza per le defezioni dei convocati in nazionale, strapazza come non mai un malcapitato Carpi, costretto alle corde per tutti i 90 minuti dell’incontro dalle giocate di un gruppo impeccabile guidato da un Coronado davvero sugli scudi. L’assenza di 6 calciatori rosanero chiamati per la tornata di amichevoli internazionali dalle proprie nazionali, imponeva al Carpi di sfruttare al meglio la trasferta siciliana che al contrario viene fallita del tutto. Aspettative di rimonta viceversa non deluse dai rosanero che hanno sfoderato la migliore prestazione stagionale bistrattando l’avversario in lungo e in largo.

Mister Calabro ribadisce il 3-5-1-1 già visto nelle ultime apparizioni, sostituendo qualche interprete: Brosco sostituisce capitan Poli in difesa, Mbaye dopo la squalifica si riprende la linea mediana, Bittante e Pachonik agiscono sulle corsie esterne con Sabbione tra le linee per innescare Nzola. Modulo molto simile anche per i padroni di casa che si schierano con un elastico 3-5-2. Mister Tedino ha poco da inventarsi: reucpera Rajkovic in difesa, rinfoltisce il centrocampo con Murawski affiancato da Jajalo e Gnhaorè, il reparto offensivo, orfano di Nestorovski, è affidato alla temibile coppia Coronado – La Gumina.

Primo tempo subito in discesa per i padroni di casa che trovano il vantaggio grazie ad un rigore concesso per fallo di Verna su Jajalo, trasformato in maniera magistrale da Coronado. Il Palermo amministra le pochissime ripartenze del Carpi, che non riesce in nessun caso a riaprire l’incontro, e rischia di trovare finanche il raddoppio con Rolando e Gnahorè.

Nella ripresa si realizza l’autentico incubo per la squadra ospite che non può fare a meno di soccombere sotto i colpi ancora di Coronado e La Gumina in una gara ampliamente segnata. Ad alto tasso spettacolare il quarto gol del Palermo, risultato di una straordinaria ideazione di Coronado che prima fa quello che vuole dei difensori avversari ubriacandoli  con finte e contro finte e successivamente indirizza un destro a giro imparabile che si deposita alle spalle di Colombi sigillando la personale tripletta ed il poker finale.

Domenica quindi propizia per i rosanero che proseguono positivamente la marcia in campionato e la rincorsa sull’Empoli. I ragazzi di Bruno Tedino ringraziano la Ternana che riuscendo a bloccare sul pareggio il Frosinone, permette al Palermo di rosicchiare ai ciociari 2 punti preziosi in classifica in virtù anche di una prestazione da gruppo sano. Settimana prossima toccherà alla Virtus Entella di mister Alfredo Aglietti.

PALERMO (3-5-2): Pomini; Dawidowicz, Rajkovic, Szyminski; Rispoli, Murawski, Jajalo (75° Fiordilino), Gnahorè, Rolando  (85° Fiore); Coronado; La Gumina  (79° Moreo). In panchina: Maniero, Guddo, Accardi, Santoro, Rizzo. All. Bruno Tedino.

CARPI (3-5-1-1): Colombi; Capela, Brosco, Ligi; Bittante, Verna (68° Jelenic), Mbaye, Garritano (77° Saric), Pachonik; Sabbione  (52° Melchiorri); Nzola. In panchina: Brunelli, Concas, Giorico, Malcore, Poli, Di Chiara, Pasciuti, Calapai, Hraiech. All. Antonio Calabro.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi