Catania: Libera in corteo contro la mafia

Come ogni anno, il 21 marzo il coordinamento catanese di Libera celebra a Catania la giornata della memoria e dell’impegno in memoria delle vittime innocenti di tutte le mafie. Questa però sarà una giornata speciale, Catania infatti è stata designata sede regionale per tutta la Sicilia. Migliaia di studenti e associazioni si concentreranno a Catania da tutta la Sicilia. La manifestazione nazionale si svolgerà In contemporanea, a Foggia. Il titolo della manifestazione di quest’anno è “Terra. Solchi di verità e giustizia”.

La Giornata della Memoria è stata preceduta nelle ultime settimane a Catania da ben sette incontri pubblici come parte dell’iniziativa “100 passi verso il 21 marzo”. I temi trattati andavano dalla questione palestinese, ad Auschwitz, alle attività di salvataggio in mare delle ong fino all’incontro pubblico “La grande sete della Sicilia”.

Il corteo partirà alle ore 9,00 da Piazza della Repubblica: in prima fila ci saranno i familiari delle vittime innocenti delle mafie, seguiti dalle autorità civili (sindaci dei comuni siciliani con gonfaloni), militari ed ecclesiastiche, dagli studenti di tutti gli ordini scolastici e universitari e dalle associazioni di volontariato provenienti da tutta la Sicilia.

Il corteo si concluderà in Via Cesare Beccaria nello slargo alle spalle della Casa Circondariale di Piazza Lanza di fronte i murales dedicati alle vittime della mafia. Qui si svolgerà la lettura dell’elenco delle vittime innocenti delle mafie.

La lettura sarà effettuata in alternanza con l’interno del carcere, dove i nomi delle vittime saranno letti dai detenuti insieme a una delegazione di familiari di vittime della mafia e dagli operatori del carcere (direttrice, insegnanti, agenti di Polizia penitenziaria) e dalla Cooperativa Filodritto, che opera dentro la casa circondariale.

Questo evento è legato al progetto “Oltre il limite…”, condotto dal coordinamento catanese di Libera all’interno della Casa circondariale e presso l’IPM di Bicocca, dove da ottobre ad oggi si sono svolti diversi incontri con familiari di vittime innocenti delle mafie, oltre ad un incontro con Don Luigi Ciotti, fondatore e presidente di Libera.

Dopo la lettura, si effettuerà un collegamento in streaming per trasmettere il discorso di Don Luigi Ciotti, in diretta da Foggia.

 Per il pomeriggio del 21 dalle ore 15,00 alle 17,00 sono stati organizzati quattro seminari aperti al pubblico: Minori dell’area penale e Terra e Solchi di verità e di giustizia presso il Palazzo della cultura; Giustizia sociale e povertà presso il Palazzo dei Chierici; Per una scuola che libera, scuola Vespucci Capuana Pirandello, via De Nicola 1.

Martedì 20 marzo alle ore 19:00 presso la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo, via Siena 1 Catania, si terrà una veglia interconfessionale con i familiari delle vittime delle mafie provenienti da tutta la Sicilia, animata dai ragazzi dell’area penale esterna del progetto Amunì di Catania e Messina. Sono stati invitati i rappresentanti della Chiesa cattolica, della Chiesa Luterana, della Chiesa Valdese e Battista, l’Imam, i buddisti della Soka gakkai, gli evangelisti.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi