Catania: mafia ed estorsioni, 7 arresti. I particolari

Gli agenti della Direzione distrettuale antimafia di Catania hanno disarticolato una banda di estortori che appartenevano al clan mafioso Santapaola-Ercolano. Sette le persone fermate a Gravina di Catania dai carabinieri.

I soggetti operavano e risiedevano nel comune di Mascalucia e territori limitrofi. Con l’operazione di oggi i carabinieri sono riusciti a liberare alcuni imprenditori dalla morsa del pizzo.

Le vittime, titolari di tre farmacie di Mascalucia, da oltre 10 anni erano obbligate a pagare, con la minaccia di gravi ritorsioni, una somma annuale di 1.000 euro per ciascuna farmacia.

I militari dell’Arma, all’esito di servizi di intercettazione effettuati insieme ad una serie di pedinamenti e servizi di osservazione, sono riusciti a fare emergere le responsabilità dei sette arrestati, confermata poi dalle stesse vittime.

Alla luce delle indagini la procura di Catania ha disposto il fermo degli indagati con urgenza perché dalle conversazioni intercettate emergeva il proposito di qualcuno di fuggire all’estero avendo percepito il fatto di essere oggetto di attenzione investigativa, sia perché il gruppo si stava organizzando per porre in essere un’azione violenta nei confronti di un altro soggetto.

Gli arrestati sono: Fabio Cantone, 31 anni; Rosario Cantone, 62 anni; Alfio Carciotto, 57 anni; Antonio Carciotto, 27 anni; Salvatore Mazzaglia, 61 anni; Salvatore Puglisi, 39 anni; Salvatore Tiralongo, 43 anni; Giuseppe Puglisi, 32 anni, quest’ultimo già detenuto nel carcere di Catania-Bicocca.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi