Tortorici (Me): incidente mortale, perde la vita la 20enne Chiara Foti Randazzese

Una ragazza di 20 anni, Chiara Foti Randazzese di Tortorici (nel messinese), ha perso la vita questa notte nel centro nebroideo. L’auto su cui viaggiava è finita nel fiume che attraversa il paese nei pressi del banco di Sicilia.

E’ solo un attimo. Un’automobile che impatta contro la ringhiera arrugginita, la trascina via e va a finire nel greto del torrente. Una vita si spezza. Un’altra è appesa ad un filo. Un intero paese che doveva festeggiare il patrono San Sebastiano si stringe al dolore immenso di una famiglia e lo fa anche con le parole del vescovo Giombanco e con una processione ridotta, senza questua, senza musica, con il simulacro a lutto senza gioielli e con il silenzio del campanone di San Sebastiano.

Chiara Foti Randazzese avrebbe compiuto 20 anni il prossimo 22 marzo, ma la sua avventura è terminata nel greto del fiume “Grande” a Tortorici. Era circa l’una di questa mattina quando l’auto su cui viaggiava in compagnia della sorella minore Elisa e del fidanzato Andrea Calcò, 21 anni, ha impattato contro la ringhiera in ferro che costeggia la parte alta del viadotto. Secondo quanto raccontato da alcuni testimoni l’auto, una Fiat Multipla verde, stava procedendo ad una andatura moderata quando, ad un tratto, dopo la curva si è diretta verso il marciapiede. Quest’ultimo è servito come trampolino di lancio e l’auto ha sfondato la ringhiera in ferro, proprio in quel punto rossa dalla ruggine, ed è finita a testa in giù nel torrente sottostante. Un volo di circa 8 metri che non ha lasciato scampo a Chiara.

Insieme alla vittima che si trovava alla guida del veicolo, viaggiavano la sorella Elisa, 16 anni che si trovava sul sedile lato passeggero e Andrea Calcò, il fidanzato di Chiara. Il giovane è uscito da solo dalla macchina. I soccorsi sono stati invece chiamati da alcune macchine in transito che hanno assistite all’incidente. Immediatamente sul posto è arrivata l’ambulanza del pte di Tortorici, ma per estrarre il corpo già senza vita di Chiara e quello gravemente ferito della sorella Elisa, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Le fiamme gialle hanno lavorato incessantemente fino ad estrarre le due ragazze dall’auto. Per Chiara non c’è stato niente da fare. La giovane studentessa in psicologia all’università di Messina è morta probabilmente sul colpo.

La sorella Elisa, studentessa al liceo delle scienze umane Sciascia Fermi di Sant’Agata di Militello, è stata trasportata d’urgenza al policlinico di Messina. Qui i medici ieri l’hanno sottoposta ad un delicatissimo intervento chirurgico. Rischia la vita e se l’intervento riuscirà, rischia comunque di perdere l’uso di gambe e braccia. Una famiglia, quella di Chiara ed Elisa, devastata dal dolore nel giorno in cui il centro nebroideo si preparava a festeggiare il patrono San Sebastiano. Le condizioni di Andrea Calcò invece sembrano essere più stabili. Si trova all’ospedale di Sant’Agata di Militello dove ha subìto anche lui un intervento chirurgico, ma non rischia né la vita, né la paralisi.

Tortorici è stravolta dalla notizia così come le tre famiglie i cui figli sono rimasti coinvolti nell’incidente. Sui social centinaia i messaggi di cordoglio per Chiara. Il suo sorriso dolce e gentile, i suoi occhi chiari e pieni di vita si sono spenti, ma continueranno a vivere nei ricordi di chi l’ha amata, dei genitori e dei suoi fratelli (era la più grande di quattro figli, tre femmine e un maschietto). Il suo corpo senza vita si trova all’obitorio di Patti in attesa probabilmente dell’esame autoptico, mentre la sorella Elisa, stesso sorriso e stessi occhi di Chiara, sta lottando per la vita. “La nostra comunità – si legge in uno dei tanti post su facebook – si sveglia nel silenzio. Gli occhi lucidi, la testa bassa, l’incredulità ha lasciato spazio alla rassegnazione. Il paese pieno di sgomento si stringe intorno al dolore straziante che sta tormentando i genitori di Chiara”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi