Catania: “Bambini e ragazzi: quale futuro?”

Bambini e ragazzi: quale futuro? Fra responsabilità e nuovi modelli di genitorialità per la famiglia e la comunità”. È questo il tema di un convegno in programma a Catania all’università degli studi, da giovedì 18 a sabato 20 gennaio del 2018.

Tre giorni di studio e approfondimenti per ribadire l’importanza del futuro di bambini e ragazzi per dare strumenti adeguati, e buone pratiche efficaci a chi si prende cura di loro.

Tra i relatori segnaliamo la partecipazione della Dott.ssa Serena Kaneklin, responsabile tecnico-scientifico Area Prevenzione dell’Associazione CAF, che coordinerà il workshop “Famiglie tra fragilità e rischio: perchè investire in prevenzione?“.

Tre giorni di studio per ribadire quanto ci sta a cuore il futuro di bambini e ragazzi. Tre giorni di approfondimenti per dare strumenti adeguati, e buone pratiche efficaci, a chi di loro si prende cura.

Questo è “Bambini e ragazzi: quale futuro? Fra responsabilità e nuovi modelli di genitorialità per la famiglia e la comunità” convegno nazionale in programma a Catania da giovedì 18 a sabato 20 gennaio 2018.

Lo organizza Uneba, la più longeva e rappresentativa associazione di categoria del settore educativo, sociosanitario e assistenziale in Italia, con centinaia e centinaia di associati, quasi tutti non profit di radici cattoliche. E’ in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Catania e la Scuola superiore di scienze dell’educazione “San Giovanni Bosco” di Firenze.

Per giovedì 18 pomeriggio e sabato 20 gennaio mattina, all’auditorium Giancarlo De Carlo di piazza Dante a Catania, sono in programma due sessioni plenarie, con 13 saluti istituzionali e 7 relazioni, che tratteranno di relazione educativa,  famiglia e scuola, consultori famigliari, diritti dei minori, etica della cura, mentre venerdì 19 sarà dedicato a 6 distinti workshop, con 42 tra relatori e coordinatori, incentrati su fragilità delle famiglie, disagio minorile, integrazione sociosanitaria nei servizi per minori, inclusione sociale e occupazionale, minori non accompagnati, nuove tecnologie a supporto dell’intervento psicomotorio e psicoeducativo, che si svolgeranno al Dipartimento di Scienze della Formazione.

Nell’ambito del convegno interverrà anche la Dott.ssa Serena Kaneklin, responsabile tecnico-scientifico dei Servizi di Prevenzione dell’Associazione CAF, che coordinerà il workshop “Famiglie tra fragilità e rischio: perchè investire in prevenzione?”. La prevenzione del disagio nella relazione fra genitori e bambini rientra infatti tra le principali attività di intervento del CAF che da sempre si occupa dell’aiuto e del supporto ai minori e alle famiglie in difficoltà.

Su www.uneba.org/convegno-minori-catania sono a disposizione il programma dettagliato di “Bambini e ragazzi: quale futuro?”. La partecipazione al convegno è gratuita previa iscrizione, ed Uneba offre ai convegnisti la possibilità di soggiornare in una struttura convenzionata, a condizioni estremamente favorevoli.

Sono state avviate le procedure per l’assegnazione di crediti ECM per le figure sanitarie, dei crediti formativi per assistenti sociali e di CFU per studenti universitari.

Per maggiori informazioni contattare Uneba nazionale: 065943091, info@uneba.it

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi