Paternò (Ct): ambulanza della morte, arrestato Davide Garofalo

È Davide Garofalo, l’uomo di Adrano, 42 anni, finito in manette nell’operazione denominata “Ambulanza della morte” e condotta dai carabinieri. L’uomo è accusato di omicidio volontario a danno di tre anziani.

L’uomo uccideva gli anziani in fin di vita iniettandogli dell’aria, provocandogli così un’embolia. Poi suggeriva ai familiari straziati dal dolore di servirsi di determinate agenzie di onoranze funebri. Queste ultime, poi, gli riconoscevano 300 euro a salma procurata.

I crimini sono stati commessi con l’aggravante di aver agevolato le associazioni mafiose operanti a Biancavilla, cioè il clan Mazzaglia-Toscano-Tomasello e l’associazione mafiosa SAntangelo di Adrano.

All’indagato è contestata l’aggravante di aver agito con crudeltà verso le persone, di aver approfittato delle circostanze di tempo e luogo per ostacolare la pubblica e privata difesa e infine, di aver commesso il fatto con l’abuso di prestazione d’opera.

Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri tramite anche le dichiarazioni di testimoni e dei parenti delle vittime, i malati venivano uccisi durante il trasporto dall’ospedale, in prevalenza di Biancavilla, alle loro abitazioni. Le loro condizioni erano critiche, ma sarebbero dovuti morire a casa a tempo debito e non sull’ambulanza.

Le strane morti sull’ambulanza sono iniziate nel 2012 e poste in essere dall’arrestato all’insaputa del personale sanitario. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno acquisito numerose cartelle cliniche di pazienti morti dopo le dimissioni dall’ospedale. Sentiti anche numerosi testimoni e parenti delle vittime. Le indagini dell’operazione denominata “Ambulanza della morte” erano nate anche a seguito di alcune dichiarazioni di testimoni di giustizia e arriva ad un anno esatto dall’operazione “Onda d’urto” e Reset (quest’ultima condotta 9 mesi fa).

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi