Tortorici (Me): collegamento Nebrodi-Catania, lunedì convegno al circolo

Un’opera da 450 milioni di euro. Un volano per tutto il territorio di Nebrodi. Una strada di collegamento veloce che va da Tortorici (Messina) a Catania, attraversando i Nebrodi. Sarà questo l’argomento di un convegno che si terrà lunedì 18 settembre nella sala conferenze del circolo dei maestri in piazza Timpanaro a Tortorici.

Un appuntamento organizzato dall’amministrazione comunale di Tortorici in collaborazione con l’Anas, la Regione siciliana e il Gal Nebrodi Plus. Non è la prima volta che si parla della realizzazione di quest’opera faraonica che permetterebbe a tutto il territorio nebroideo e anche tirrenico, di avere un accesso molto più agevolato verso Catania. Non solo andare nella “Milano del Sud” diventerebbe molto più semplice e veloce, ma soprattutto sarebbe un’opportunità di crescita per il turismo.

Della strada di collegamento veloce Nebrodi-Catania, se ne parlava già 60 anni fa. Le amministrazioni dell’epoca avevano ipotizzato un traforo che permettesse di risparmiare strada e tempo per raggiungere Catania. Una strada che, però, non era stata mai percorsa.

Qualche anno fa l’attuale primo cittadino di Tortorici, Carmelo Rizzo Nervo, aveva organizzato un incontro con l’Anas per analizzare tutte le possibili soluzioni per realizzare il collegamento. La realizzazione di questa importante arteria era stata inserita nel programma elettorale. Adesso si aggiunge un ulteriore tassello alla vicenda, con la speranza di vedere l’inizio dei lavori nel più breve tempo possibile. Tre milioni di euro sarebbero già pronti per la progettazione esecutiva.

Al convegno di lunedì oltre al sindaco Carmelo Rizzo Nervo che aprirà i lavori, prenderanno parte il presidente della Regione, Rosario Crocetta; l’assessore regionale alle infrastrutture Luigi Bosco; il senatore del Pd, Giuseppe Lumia, il presidente del Cas, Rosario Faraci; il presidente del Gal Nebrodi Plus, Francesco Calanna e il direttore generale dell’Anas Sicilia, Valerio Mele. E, ancora, l’ingegnere Ugo Dibennardo, direttore centrale della progettazione all’Anas; l’ingegnere Fabio Maria Ciuffini, progettista che parlerà dello studio di fattibilità della strada e Fulvio Bellomo, direttore generale assessorato infrastrutture della Regione siciliana.

All’importante convegno parteciperanno anche i sindaci dei comuni interessati alla realizzazione della strada, ossia: Bronte, Randazzo, Maniace, Capo d’Orlando, Caprileone, Torrenova, Sant’Agata di Militello, Naso, Castell’Umberto, Floresta, Santa Domenica Vittoria, Mirto, Longi, San Salvatore di Fitalia e Galati Mamertino. Appuntamento dunque a lunedì 18 settembre alle 18.00 a Tortorici.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi