Messina: scoperta piantagione di droga, in manette un 23enne

Un giovane di 23 anni è stato arrestato dai carabinieri di Messina. I militari dell’Arma hanno scoperto una piantagione di canapa indiana. L’accusa è di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Le manette sono scattate ai polsi di Santi Simone Ferri, 23enne incensurato.

A seguito di una perquisizione domiciliare estesa anche sui terreni di pertinenza, infatti, i militari hanno trovato circa 40 piante di canapa indiana tra i 70 e i 120 centimetri. Le piantine erano innaffiate tramite apposito sistema di irrigazione. Nel capanno adibito a ricovero attrezzi, invece, era stato realizzato un essiccatoio artigianale con lampade alogene.

Nascosti in vari luoghi della casa, i carabinieri hanno trovato circa 20 grammi di marijuana e un bilancino elettrico di precisione, diversi barattoli contenenti semi di canapa indiana ed alcuni appunti manoscritti inerenti le modalità di coltivazione.

È stato anche sequestrato il materiale utilizzato dal giovane per il taglio e il confezionamento della droga. Per Ferri sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo che si celebrerà lunedì. (foto di repertorio)

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi