Caltagirone (Ct): “torniAmo – senso inverso” per i fine settimana estivi

“TorniAmo – senso inverso”, è l’iniziativa promossa dall’associazione culturale e di promozione turistica “L’Orlando Furioso” col patrocinio del Comune che, dal 15 e 16 luglio e per alcuni week-end estivi, animerà il centro storico di Caltagirone. L’obiettivo è volere tornare a far vivere il cuore pulsante della città, intriso di storia, cultura, tradizioni, profumi e colori dal potere straordinario.

Il concept della manifestazione prende spunto e idea dal tornio, da millenni mezzo principale di lavoro degli artigiani ceramisti. Ma anche strumento d’arte, dove la materia vive e si trasforma. La “mission” dell’evento è quella di valorizzare le storie, le competenze, i percorsi umani o professionali dei cittadini di Caltagirone.

Ceramisti, uomini e donne di cultura e di cinema, imprenditori e musicisti, chef, artisti e professionisti: si racconta una città ricca di risorse, dentro e fuori la città. Ad accompagnare l’attività dei ceramisti, che usciranno dalle proprie botteghe per spiegare, in una festa di strada collettiva, come si crea un “pezzo”, arriveranno artisti, musicisti, attori, senza tralasciare la possibilità per i visitatori di degustare vini e di assaggiare le eccellenze e i prodotti della tradizione eno-gastronomica calatina.

C’è grande attesa per  la “Conturband”,  una street band pugliese composta da 15 elementi tra fiati e percussioni, che canteranno e balleranno coinvolgendo il pubblico.

PROGRAMMA

Sabato 15 luglio, alle 18,30, al municipio, presentazione dell’iniziativa  alla stampa e, dalla stessa ora, dimostrazione dell’antica tecnica del tornio davanti a tutte le botteghe d’arte ceramica aderenti all’iniziativa (Via Roma – Scala Santa Maria del Monte) e performance musicale dell’Istituto musicale “Pietro Vinci” di Caltagirone; alle 19.00, in piazza Municipio si esibiranno  i tangheri a cura dell’ Associazione Salotto d’arte di Caltagirone; alle 20,30, nell’ex pescheria, “Live Painting”, performance artistica di Isidoro Acquaviva  e Giovanni Criscione accompagnata dalla tromba di Francesco Roccuzzo e “Canapè Birra artigianale siciliana”, degustazione a cura del Molino Crisafulli; in Discesa Collegio, alle 22, “U cuntu”, a cura dell’associazione Pro Santo Pietro e della galleria d’arte “Magma” di Laura Failla; alle 23, per le vie del centro storico, “Conturband “(Street band).

Domenica 16 luglio si comincia alle 10 con la colazione nelle terrazze a cura dei bar aderenti, si prosegue (alle 11) con la dimostrazione dell’antica tecnica del tornio davanti a tutte le botteghe d’arte ceramica aderenti e la performance musicale del “Pietro Vinci” e con la street band “Conturband”. Alle 11,30, in piazza Umberto, ecco le “collorelle”, il dolce tipico della tradizione calatina, con dimostrazione e degustazione a cura del panificio Grazioso accompagnata dalla performance di chitarra acustica di Francesco Roccuzzo. Alle 18,30 ancora “Conturband”, alle 20,30, in via Verdumai, Opera dei Pupi proposta dalla Primaria Compagnia siciliana dell’Opera dei pupi di Caltagirone e, alle 22, nell’ex Carcere borbonico, degustazione di prodotti tipici a cura di Chefanny in collaborazione con Judeka – Bio Gold -Carmelo Scalzo Scalzo e Belluardo  – Molino Crisafulli–Terranostra – Barbadoro, Infine, dalle 23, “Conturband”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi