Messina: concerto Tiziano Ferro, denunce per contraffazione

Agenti della guardia di finanza di Messina hanno denunciato per sequestri e contraffazione in occasione del concerto di Tiziano Ferro. Al concerto hanno partecipato oltre 40 mila spettatori.

I finanzierih anno eseguito uno specifico piano anti-contraffazione, di concerto con la prefettura e la questura.

In particolare, le fiamme gialle hanno effettuato diversi controlli nelle zone adiacenti l’impianto sportivo. Denunciati nove campani di età tra i 35 e i 50 anni per la vendita di merce contraffatta.

Nel dettaglio, sono stati sequestrati circa 500 capi contraffatti, riportanti illegalmente il logo del famoso cantante tra cui sciarpe, fascette e bracciali.

In aggiunta, i finanzieri dipendenti dal comando provinciale hanno realizzato una serie di riscontri in materia di abusivismo commerciale – funzionale anche al rispetto dell’ordinanza che vietava per motivi di sicurezza la vendita di bevande in vetro. Contestate violazioni amministrative per oltre 12 mila euro.

Nel corso del concerto sono state accertate 5 violazioni per il mancato rilascio dello scontrino fiscale. Individuato e sanzionato un parcheggiatore abusivo.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...