Taormina (Me): “strade del cinema”

Il primo itinerario per cine-viaggiatori, pensato per tutti coloro che sono attratti dalla Sicilia e dai suoi trascorsi cinematografici. Il progetto “strade del cinema” è stato presentato dall’assessorato del turismo, sport e spettacolo della regione siciliana.

Si tratta di un itinerario speciale realizzato dall’ufficio speciale per il cinema e l’audiovisivo /Sicilia film commission. L’obiettivo è valorizzare luoghi e territori della Sicilia resi celebri dalle pellicole del cinema.

L’itinerario parte da Catania, approda alle isole Eolie, facendo sosta poi ad ACitrezza e Taormina, sale sull’Etna per poi proseguire verso Savoca e Messina, percorrendo un itinerario di bellezza e memoria che attraversa più di 60 anni di storia del cinema.

Puntiamo sul cinema e la cultura anche per il rilancio economico e turistico dell’isola – dichiara l’assessore regionale Anthony Emanuele Barbagallo – e anche per questo abbiamo in programma di realizzare entro l’anno un convegno per fare il punto e trovare le migliori strategie di valorizzazione del percorso appena intrapreso. A questo primo itinerario se ne aggiungeranno altri di grande suggestione, che stiamo progettando. Tutti insieme costituiranno la mappa di un ideale Viaggio in Sicilia e il tracciato di una identità delineata attraverso lo sguardo dei tanti registi che hanno scelto l’isola come protagonista delle loro narrazioni al cinema”.

“Strade del cinema – aggiunge Alessandro Rais, direttore della Sicilia film commission – è un progetto che crediamo possa rappresentare un forte incentivo per gli operatori del settore a strutturare itinerari e pacchetti turistici in grado di valorizzare la stretta relazione tra la Sicilia e il cinema”.

La vocazione cinematografica di questo territorio trova espressione ogni anno attraverso nuovi soggetti e nuove storie da raccontare. Sono 17 i documentari e 11 i lungometraggi a soggetto (su un totale di 95 progetti pervenuti) cofinanziati dall’assessorato (Bando APQ 2016), attraverso la Sicilia Film Commission nell’ambito del programma Sensi Contemporanei, per un importo totale di cofinanziamenti assegnati pari a 1.520.000,00 euro; una spesa totale di 8.102.888,60 euro generata dalle produzioni cofinanziate sul territorio siciliano (con un moltiplicatore di 1 x 5,33);  e 631 professionisti siciliani impegnati nelle 28 produzioni.

Fra i film cofinanziati: “Sicilian Ghost Story“ di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, che ha inaugurato a Cannes la Semaine de la Critique il 18 maggio scorso, e la miniserie televisiva “I Fantasmi di Portopalo“ di A. Angelini, con Giuseppe Fiorello nel ruolo del protagonista, già andata in onda su RAI 1.

Una rete di festival cinematografici, motori di promozione della cultura cinematografica sul territorio, promotori di ricerca e innovazione del linguaggio cinematografico, e attrattori turistici attraverso una qualificata offerta culturale, si è sempre più diffusa sul territorio siciliano.

L’assessorato, fra “grandi” e “piccoli” ne finanzia una ventina che vengono sostenuti per un importo complessivo di circa 300.000 euro. Tra i primi nella graduatoria di recente pubblicazione: il Sole Luna documentary filmfest (XII edizione), il Sicilia Queer Filmfest (VII edizione), il SiciliAmbiente documentary Filmfest (IX edizione), Il Festival Internazionale del Cinema di Frontiera di Marzamemi (XVI edizione), lo SCIACCA Film Festival (X edizione), il SALINADocFest (X edizione), etc.

L’ufficio speciale per il cinema e l’audiovisivo / Sicilia Film Commission è un organismo pubblico che opera all’interno dellìassessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo della Regione Siciliana. Costituita nel 2007, la Sicilia Film Commission promuove il territorio siciliano come location d’eccellenza per le produzioni audiovisive e supporta lo sviluppo dell’industria cinematografica locale e delle sue professionalità. Attraverso la pubblicazione annuale di bandi pubblici (anche nell’ambito del programma “Sensi Contemporanei”) e offrendo servizi di assistenza e consulenza gratuita, la Sicilia Film Commission sostiene le produzioni che scelgono la Sicilia come set per le proprie riprese.

La digitalizzazione delle sale cinematografiche presenti sul territorio regionale e il sostegno alla rete dei Festival del cinema siciliani sono garantiti da appositi fondi dedicati. La Sicilia Film Commission incoraggia, inoltre, la formazione di giovani documentaristi attraverso la Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia – Corso triennale di cinema documentario – ed è attenta ai nuovi linguaggi dell’audiovisivo con bandi destinati alla produzione di cortometraggi sperimentali e web series.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi