Messina: furti di rame sulla linea ferrata, 3 pregiudicati in manette

Con l’accusa di furto aggravato in concorso, i tre messinesi sono stati fermati ieri sera dagli aegnti della polizia ferroviaria di Messina, mentre rubavano dalla stazione RFI di Contesse circa 2 tonnellate di cavi contenenti rame.

Le manette sono scattate ai polsi di Lucio Cortese, 33 anni; Vincenzo Romeo, 43 anni e Maurizio Romeo, 53 anni. Tutti e tre sono già conosciuti dalle forze dell’ordine.

Il primo passo per impossessarsi del rame era stato compiuto la scorsa settimana quando gli arrestati si erano introdotti nella stazione ferroviaria scoperchiando una botola. Avevano poi selezionato oltre 2.500 metri di cavi lasciandoli poi lì pronti ad essere rubati in un secondo momento.

Personale di Rfi aveva denunciato l’accaduto allertando i poliziotti della Polfer che sono riusciti ad intercettare i ladri. I poliziotti sono arrivati mentre i tre estraevano i cavi da una botola. Appostatisi nelle vicinanze, li hanno osservati mentre li sezionavano e li arrotolavano in matasse più maneggevoli, per poi trasportarli in un magazzino in disuso.

I poliziotti a quel punto sono intervenuti e hanno bloccato sia la macchina con a bordo i cavi elettrici, sia i due uomini che erano rimasti nel magazzino dove era stata stipata una parte della refurtiva. Gli arrestati sono stati accompagnati al tribunale per essere sottoposti a procedimento penale per direttissima.

(foto di repertorio)

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi