Ragusa: inaugurata l’aula Manganelli in questura

Oggi alla questura di Ragusa è stata inaugurata la sala multimediale per l’addestramento del personale intitolata alla memoria del prefetto Antonio Manganelli.

L’idea di progettare la sala corsi multimediale nasce dall’esigenza di adeguare grazie alle tecnologie informatiche l’aggiornamento del personale della Polizia di Stato chiamato a più dinamiche modalità operative.

Un’occasione, questa, di confermata vicinanza del capo della polizia Franco Gabrielli che, in visita alla Questura di Ragusa, ha incontrato gli uomini e le donne che lavorano nella Polizia di Stato. Questo incontro, come i precedenti nelle altre Questure, è servito anche ad evidenziare le specificità operative del territorio. In quest’ottica il capo della Polizia ha inteso visitare l’Hot Spot di Pozzallo, dove il personale della Polizia di Stato è fortemente impegnato.

Accolto dalle autorità civili e militari presso la Sala Raciti, il Capo della Polizia – Direttore Generale della P.S. ha rivolto un breve saluto, soffermandosi “…sul concetto di identità della Polizia di Stato che deve rappresentare per tutti noi il segno distintivo nella percezione della gente del nostro corretto operare, solo così potremo rivendicare la centralità della Nostra Amministrazione nel sistema sicurezza….”.

Successivamente ha avuto luogo il momento celebrativo della scopertura della targa da parte della signora Manganelli che ha espresso un sentito e commosso ringraziamento. La benedizione da parte del Vescovo Carmelo Cuttitta ed il taglio del nastro di Franco Gabrielli hanno sugellato un intenso momento di partecipata emozione.

Un grazie particolare ai ragazzi del Liceo Artistico Galileo Ferraris che con le loro tempere hanno decorato la sala corsi multimediale Antonio Manganelli.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi