Capo d’Orlando (Me): “L’eurodesk incontra la scuola”

É iniziato a Capo d’Orlando il progetto “l’eurodesk incontra la scuola, percorsi di educazione alla cittadinanza europea” organizzato dall’assessorato alle Politiche giovanili del comune di Capo d’Orlando e rivolto agli studenti delle IV classi degli istituti superiori orlandini.

Sono sette gli appuntamenti programmati per i mesi di febbraio e marzo. L’obiettivo è quello di fornire informazioni utili sulle tematiche e le opportunità europee dei diritti dei giovani, della cittadinanza e della mobilità educativo/formativa, previste nell’ambito della programmazione dell’unione europea “Erasmus+ 2014-2020”.

Lo staff dell’agenzia Eurodesk di Capo d’Orlando, coordinato dal dirigente dell’area socio assistenziale, incontrerà direttamente nelle scuole gli studenti delle IV classi per accrescere il livello di informazione sull’Union europea, attivare un processo di sensibilizzazione sulle tematiche europee dei diritti dei giovani, della cittadinanza e della mobilità educativo/formativa.

Inoltre, il progetto intende rafforzare la consapevolezza delle opportunità offerte ai giovani cittadini europei e la loro conoscenza delle modalità con cui possono tangibilmente beneficiare dei diritti e delle politiche dell’Unione, oltre che promuovere la loro partecipazione alla mobilità transnazionale.

Per il vicesindaco con delega alle politiche giovanili, Andrea Paterniti, “oggi più che mai è fondamentale la presenza sul territorio a partire dalle scuole, per creare, nei giovani, condizioni e mentalità favorevoli rispetto alle politiche ed alle opportunità europee. È fondamentale – prosegue il vice sindaco – investire tempo e risorse nelle attività rivolte ai giovani affinché possa maturare una visione sempre più “Europe” per il loro futuro, che li spinga a cogliere ogni opportunità di crescita formativa e/o lavorativa. Per la disponibilità e la sensibilità mostrata nell’accogliere il progetto – conclude Paterniti – voglio ringraziare i dirigenti degli istituti superiori orlandini Margherita Giardina per il Lucio Piccolo e Lilia Leonardi per l’istituto tecnico Merendino, oltre a tutti i docenti referenti del progetto per ogni singolo istituto”.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi