Agrigento: arresto Arnone preceduto da lunghe indagini

Ieri l’avvocato Giuseppe Arnone che si definiva uno “sceriffo” per le sue battaglie è stato arrestato dagli agenti della squadra mobile di Agrigento. La procura oggi ha comunicato che l’rresto in flagranza di reato del legale è stato preceduto da una “pregnante e rilevante attività di intercettazione di comunicazioni e seguìto dall’acquisizione di robuste prove testimoniali a riscontro”.

Da ieri l’avvocato è in carcere con l’accusa di estorsione. “Dalle prove fin qui raccolte, che saranno offerte al doveroso vaglio del giudice della convalida – spiega una nota del procuratore Luigi Patronaggio – emerge che il contratto di transazione esibito dalla difesa dell’indagato è documento artatamente predisposto dall’indagato che ha agisto senza epresso mandato dalla parte rappresentata, a fini di esclusivo illecito arricchimento privato e tenendo la persona offesa sotto il ricatto di una campagna mediatica”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi