Paternò (Ct): truffa una commessa fingendo un debito col titolare, denunciato

Si è finto un elettricista e presentandosi ad una cassiera di un negozio, ha millantato un debito di 100 euro per una prestazione professionale lavorativa effettuata per conto del suo titolare. Una truffa  bella e buona che è stata scoperta dai carabinieri che hanno denunciato un 48enne di Biancavilla, già gravato da pregiudizi penali.

Il truffaldino, per convincere la ragazza a consegnargli il denaro, ha addirittura finto una telefonata col proprietario del negozio. Vista la sua insistenza, la ragazza ha consegnato la somma richiesta e subito dopo ha raccontato tutto al datore di lavoro. La truffa è stata denunciata ai carabinieri e la donna ha fornito un’accurata descrizione del reo.

Il 48enne è stato rintracciato dai carabinieri di pattuglia nei pressi del negozio. Il denaro truffato è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario. L’uomo non era nuovo a stratagemmi simili. Nel 2016 è stato denunciato per truffa ben 8 volte. Adoperava sempre lo stesso metodo e sceglieva quasi sempre giovani commesse, accertandosi che il titolare dell’esercizio commerciale non fosse presente.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi