Catania: il “cavallo di ritorno” tradisce due malviventi arrestati dalla poliziotti

Sono stati proprio colti con le mani nel sacco due malviventi catanesi arrestati dagli agenti della polizia. Le manette sono scattate ai polsi di Calogero Cristian Spadicchia, 20 anni e B.A., 17 anni. dovranno rispondere del reato di estorsione condotta con il cosiddetto cavallo di ritorno.

Agenti della squadra mobile Condor hanno bloccato i due giovani mentre riscuotevano 580 euro pagati da un uomo per la restituzione della sua motocicletta rubata lo scorso 14 settembre.

I poliziotti sono riusciti a bloccare entrambi i giovani, nonostante il minore avesse tentato una rocambolesca fuga a bordo di un ciclomotore e a recuperare la somma di denaro e la motocicletta che, in attesa del pagamento, era stata parcheggiata in una via del quartiere Canalicchio.

Dopo le formalità di rito, Spadicchia è stato associato nel carcere di Catania piazza Lanza, mentre il minore è stato accompagnato al centro di prima accoglienza di via Franchetti, entrambi a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi