Piraino (Me): coniugi arrestati per spaccio di cocaina

E’ stato il fiuto del cane Ivan a scoprire i coniugi Daniele Casella, 46enne di Gliaca di Piraino e Enza Mondello, 40enne anche lei di Gliaca di Piraino, disoccupata, entrambi noti alle forze di polizia. In casa detenevano cocaina. I carabinieri li hanno arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I militari dell’Arma, con la collaborazione del cane antidroga Ivan del nucleo cinofili di Nicolosi, hanno eseguito vari controlli ad abitazioni e ad automezzi, con esito positivo. 100 grammi di cocaina divisa in 3 involucri occultati in una scatola di scarpe riposta su un ripiano del ripostiglio, un bilancino di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

I due coniugi, colti in flagranza di reato, su disposizione del magistrato di turno alla procura di Patti, sono stati condotti agli arresti domiciliari a Gliaca di Piraino in attesa della convalida dell’arresto.

La droga sarà trasmessa ai laboratori del Ris dei carabinieri di Messina per le analisi qualitative e quantitative.

Nel corso del controllo in un’abitazione sempre a Piraino, “Ivan” ha fiutato e fatto rinvenire ai carabinieri 18 grammi di marijuana nascosta in 2 calzini appesi ad uno stendino nel cortile dell’abitazione. La donna è stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi