Palermo: sequestrate 25 tonnellate di  olio “falso”

Due partite di olio, dichiarato extra vergine di oliva al 50%, di sansa al 20% e di altri oli vegetali per il 30% era in realtà costituito da semi di soia per almeno il 90%. Lo hanno scoperto gli agenti della guardia di finanza che hanno effettuato un controllo al porto di Palermo sulle merci in export/import.

Dopo le indagini di laboratorio effettuate dall’agenzia delle dogane e dei monopoli di Palermo, sono stati esaminati tutti i campioni della restante merce in esportazione che dichiarava “olio di sansa”. Anche in questo caso si trattava di olio di soia. Le fiamme gialle hanno sequestrato 25 tonnellate di olio appartenente ad un produttore della provincia di Trapani. L’esportatore è stato denunciato per tentativo di frode nell’esercizio del commercio.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi