Le telecamere di Presa Diretta nel Parco dei Nebrodi

Domenica prossima 17 gennaio andrà in onda alle 21.45 su Rai3 l’inchiesta dedicata ai fondi europei per l’agricoltura. Le telecamere della trasmissione Presa Diretta condotta da Riccardo Iacona, dedicata al gigantesco giro d’interessi legato a tali fondi, sono state nel parco dei Nebrodi.

L’argomento è emerso nel territorio nebroideo grazie alle attività portate avanti dal presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci e dal prefetto di Messina, Stefano Trotta che hanno fortemente voluto la firma di un protocollo di legalità per debellare il fenomeno attraverso uno specifico atto normativo.

Il documento, firmato anche dal presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta; dagli assessori regionali all’Agricoltura e Ambiente, dal commissario dell’Ente di sviluppo agricolo e dai sindaci del parco dei Nebrodi ha allargato le competenza tutti gli enti collegati e vigilati dai due assessorati.

Il protocollo di legalità è considerato un esempio da seguire su tutto il territorio nazionale e proprio il reportage di RaiNews su questa vicenda ha vinto il premio Morrione sezione Ilaria Alpi sul giornalismo televisivo.

Adesso ad occuparsi della vicenda è Presa Diretta che racconterà anche l’esperienza del presidente Antoci e la sua lotta alle associazioni mafiose. “Adesso – dichiara Antoci – ridaremo i terreni ai giovani della Sicilia che vorranno intraprendere tutte quelle attività che gli consentiranno di percepire i contributi europei destinati a questo fine e soprattutto per far sì che questi imprenditori possano trovare reddito dalle loro attività e non essere costretti ad abbandonare la nostra terra per trasferirsi altrove in cerca di lavoro”.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi