Tortorici (Me): Conti Mica, “il comune è una barca che affonda”

Il bilancio di previsione per il 2015 non è stato approvato entro il 30 settembre e a Tortorici è arrivato il commissario ad acta Daniela Lombardi. A lei spetterà verificare lo schema di bilancio e accertare i motivi che non hanno consentito l’approvazione del bilancio previsionale.

Dal consigliere comunale di minoranza, Cinzia Conti Mica, arriva una dura nota contro l’operato dell’amministrazione oricense. “Il comune di Tortorici sembra sempre di più una nave che affonda mentre gli ufficiali al comando perdono tempo a litigare tra loro per la carica di capitano o, come direbbe il consigliere Galbato, per un giorno di gloria in più. Non parlo del gruppo “terzo millennio” in quanto ritengo inopportuno sparare sulla croce rossa”. Con queste dure parole l’indipendente consigliere di minoranza Cinzia Conti Mica ne ha per tutti.

In particolare, però, si sofferma sulla difficilissima situazione economica dell’Ente. “La mancata approvazione del bilancio – si legge in una nota – non è semplicemente una questione burocratico-procedurale. Infatti, come più volte comunicato a Giunta e presidente del Consiglio dal responsabile del servizio ragioneria, il bilancio di previsione presenta un forte disavanzo negativo, segno del dissesto strutturale del comune che, allo stato attuale, non può che essere ufficialmente riconosciuto”.

Conti Mica punta il dito anche contro la spaccatura tra Consiglio e Giunta. “Una spaccatura che si evidenzia nella denuncia mandata al prefetto da parte di alcuni consiglieri e dal presidente del consiglio – prosegue la nota – nella quale si intima la Giunta di presentare il bilancio di previsione al consiglio, indicandola come responsabile delle conseguenze se ciò non avvenisse”.

Nell’ultima seduta consiliare, inoltre, la maggioranza ha approvato una delibera che riguardava alcune agevolazioni sulle tariffe dell’acqua e per Conti Mica ha denunciato tutti i consiglieri che hanno votato la delibera favorevolmente. Dopo la sospensione di Rizzo Nervo in ottemperanza alla legge Severino l’amministrazione, secondo Conti Mica, ha dimostrato la propria incapacità amministrativa. Il consigliere evidenzia, infatti, i disagi durante le piogge che provocano problemi alle fognature, la mancanza di locali adatti per il poliambulatorio che rimane spesso senza internet e senza corrente elettrica, la mancata manutenzione stradale con degli interventi spesso sconsiderati e inutili come la buca leggendaria che dopo 4 lavori continua a ricrearsi.

L’incapacità amministrativa degli ultimi anni – conclude Conti Mica – non è dovuta solo alle stravaganti trovate e prese di posizione del sindaco Rizzo Nervo, ma evidentemente a tutta la classe dirigente che è andata al potere!”.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi