Catania: un altro arresto all’aeroporto Bellini

Continua incessante il lavoro degli agenti della polizia di Frontiera all’aeroporto Vincenzo Bellini di Catania per controllare i passeggeri in transito. Nel primo pomeriggio di sabato (i fatti sono stati resi noti solo oggi) è stato arrestato il marocchino 31enne Mohammed Boujida che arrivava da Istanbul e con un passaporto falso cercava di rientrare in Italia dopo essere stato espulso e rimpatriato il 3 ottobre a Fiumicino.

All’uomo, infatti, non era stato rinnovato il permesso di soggiorno. Boujida era partito da Istanbul con il passaporto autentico ma, con l’intento di sfuggire ai controlli e alle segnalazioni nelle banche dati della polizia di frontiera, a Catania si è presentato con documenti falsi intestati ad un’altra persona nonostante la foto fosse la sua.

Alcuni particolari dei documenti non hanno convinto gli agenti che hanno effettuato un controllo più approfondito grazie anche ad apparecchiature in dotazione all’ufficio. Boujida è stato arrestato in flagranza di reato e messo a disposizione dell’Autorità giudiziaria che ne ha disposto la carcerazione fino al 14 dicembre, giorno del processo. Per lui si sono aperti i cancelli del carcere di Catania piazza Lanza.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi