Anche a Messina la campagna nazionale “Io non rischio”

Nel fine settimana appuntamento a Messina con “Io non rischio” la campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile. Dalle 09.00 alle 20.30 i volontari della Legambiente Sicilia e dell’Associazione Pegaso Onlus informeranno sulla prevenzione dal rischio alluvione nel territorio al centro commerciale Tremestieri e a piazza Cairoli.

Per il quinto anno consecutivo, il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per una campagna di comunicazione nazionale sui rischi naturali che interessano il nostro Paese.

Nel prossimo fine settimane saranno più di 400 le piazze che hanno aderito all’iniziativa in tutta Italia. L’obiettivo è diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, alluvione e maremoto.

In particolare, a Messina, sabato 17 e domenica 18 ottobre, dalle 9.00 alle 20.30, i volontari della Legambiente Sicilia e dell’Associazione  P.A. Pegaso Onlus informeranno sulla prevenzione dal rischio alluvione nei nostri territori al Centro Commerciale Tremestieri (in S.S. 114 ) e a Piazza Cairoli (lato monte), a Messina. I volontari incontreranno la cittadinanza, consegnando materiale informativo e rispondendo alle domande su che cosa fare per ridurre il rischio alluvione.

“Io non rischio”  è una campagna promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica.

L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica. L’edizione 2015 coinvolge volontari e volontarie appartenenti alle sezioni locali di 25 organizzazioni nazionali di volontariato di protezione civile, nonché gruppi comunali e associazioni locali.

L’elenco dei Comuni interessati dalla campagna è online sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, dove è inoltre possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi